Beatrice Artuso


QUALCOSA SU DI ME

Quando sei nata? Sono nata il 15 novembre 1994 

Che studi hai svolto? Mi sono laureata in Scienze dell’Educazione a Padova nel 2017, attualmente sto terminando i miei studi presso l’Università di Verona in Scienze Pedagogiche.

Esperienze lavorative da raccontare: Dal 2014 sino al 2017 ho lavorato presso un risto-pub in provincia di Treviso. Nel 2016 dopo aver svolto un’esperienza di stage nel servizio di doposcuola presso una fondazione bassanese, ho avuto un prolungamento del contratto per il periodo estivo. Dal 2016 lavoro come educatrice presso EduChiaMa dove sono attualmente educatrice e responsabile del servizio di Baby parking e ludoteca presso EduChiaMa.

La tua professione: educatrice e (quasi) pedagogista.

Il tuo cibo preferito: Non ho un cibo preferito perché in generale sono buona forchetta, mi piace molto il sushi ed anche la pizza.

Il tuo colore preferito: Il mio colore preferito è l’azzurro. 

La cosa che più ti piace fare: Mi piacciono molto i libri per bambini, dopo un corso di formazione mi sono appassionata alla letteratura 0-6, mi piace scoprire gli albi illustrati e leggerli ai miei bimbi. Quando vado in libreria rimarrei ore nella sezione dedicata e li acquisterei tutti! Scoperta dopo scoperta sto cercando di crearmi una piccola biblioteca personale.

Perchè hai scelto di lavorare in EduChiaMa? Lavorare da EduChiaMa mi permette di affinare le mie competenze di educatrice quale sono; di gestire in modo autonomo l’organizzazione, la pianificazione e la realizzazione di attività e laboratori; di distribuire il carico di lavoro in modo autonomo secondo le richieste e i vari periodi dell’anno. Lavorando a stretto contatto con i bambini è sempre presente la parte relazionale, emotivo-affettiva che l’educatrice deve avere ma deve anche saper misurare, anche se a volte risulta difficile cerco di regalare sempre ai miei bimbi nuove emozioni. 

Un tuo pregio: Sono una persona molto determinata e caparbia

Un tuo difetto:…ma so essere anche molto testarda

3 aggettivi per descrivere la professione di educatrice: Gli aggettivi per la mia professione sono molti, sicuramente paziente, competente, stimolante, ed intraprendente sono alcuni tra questi.

Il tuo libro preferito: “Ascolta il mio cuore” di Bianca Pitzorno e “Lo specchio di Beatrice” di Marta Dionisio sono due romanzi che mi hanno molto appassionata da ragazzina.  Anche “L’amica geniale” di Elena Ferrante è un romanzo che ho apprezzato molto.