Blog


📖Lettura&Co • Questo libro arriva dalla libreria di @educhiamabassano ed è sicuramente uno degli albi illustrati che sta in cima alla mia classifica di libri per l’infanzia! Il libro è popup dunque all’interno troverete simpaticissime e coloratissime illustrazioni con le quali potrete andare assieme ai vostri bimbi alla scoperta delle emozioni e dunque riflettere assieme a loro sull’importanza di riconoscere e dare un nome alle varie emozioni che viviamo durante la giornata. Nelle stories sfoglio il libro per farvi vedere la meraviglia che nasconde al suo interno! Ottimo anche per fare attività, soprattutto alla scuola dell’infanzia, di varia tipologia! Lo consiglio a partire dai 2/3 anni perché le immagini, essendo in 3D, possono essere facilmente rotte da un bimbo troppo piccolo.
📕Titolo: i colori delle emozioni
✏️Autore: Anna Llenas
👶🏻Età: 3+
♥️Particolarità: pop up 💲Prezzo: €19,90

#lamaestrachiara #maestra #teacher #book #annallenas #albiillustrati #icoloridelleemozioni #popup #letturaanimata #parents #mum #dad #family #italy #instafollow #followforfollow #likeforlike #instabook #instakids #whatmamadidnext #wmdn #womoms #booksforkids #teacherfollowteachers #teacherblogger #maestreblogger #popupbooks #colours



IMPUGNATURA✏️
Un aspetto sul quale trovo fondamentale ogni insegnante di classe prima e della scuola dell’infanzia si soffermi è la corretta impugnatura della matita.
A tutti i miei bimbi ho consegnato questa scheda, all’inizio dell’anno, in modo che anche i genitori a casa quando seguono i propri figli nell’esecuzione dei compiti, abbiano modo di correggerli e di stimolarli nella corretta prensione.
.
Perché è importante avere un’impugnatura corretta?
✅l’attività di scrittura risulta più fluida dunque, una volta acquisita la prensione corretta, il bambino avrà modo di concentrarsi sul “che cosa” scrive più che sul “come” scrive;
✅influenza positivamente la coordinazione oculo manuale;
✅influenza la precisione del tratto grafico -> miglior calligrafia.
.
Cosa comporta una cattiva impugnatura?
❌ Tensione muscolare nella mano;
❌ Puó incidere negativamente anche sulla vista in quanto la mano che impugna scorrettamente può coprire parte del foglio sul quale stiamo scrivendo;
❌Segno grafico impreciso.
.
Come intervenire?
📎Cercare di correggere il bambino sin dalle prime volte che impugna una matita o un colore, permettendogli dunque di acquisire la giusta prensione ed evitando così che interiorizzi metodologie sbagliate che poi risultano più complesse da correggere (io stessa devo controllarmi per avere la giusta impugnatura, non mi viene spontaneo perché ho iniziato a correggermi solo quando ho iniziato ad insegnare);
📎Utilizzo di sussidi: sono a favore di questi solo se ci si rende conto che il bambino ha già acquisito una metodologia scorretta di impugnatura che dimostra non riuscire a migliorare con il semplice suggerimento orale. In tal caso è importante però utilizzare questi “strumenti compensativi” per il minor tempo possibile e cioè solo per il tempo necessario a far interiorizzare al bambino la corretta prensione.
Che ne pensate? I vostri bimbi impugnano correttamente le matite?
.
.
.

#insegnanti #maestre #scuola #educazione #docenti #scuolaprimaria #maestreblogger #blog #educatrice #maestra #genitoriefigli #scuolaprimaria #scuoladellinfanzia #insegnantiitaliani #vitadamaestra #prensione #impugnatura #bhfyp #teacherlife #teachersofinstagram #teachers



🔗INTERDISCIPLINARIETÀ
Oggi durante l’ora di topic (storia) ho parlato di passato presente e futuro.
Ho chiesto ai bambini di disegnarsi come sono in questo momento. Una volta fatto ciò gli ho chiesto di dirmi alcune frasi che li descrivessero. Hanno scelto di dirmi l’età, una caratteristica fisica, che cosa gli piace e che cosa non gli piace fare. Ho poi chiesto ai bambini di disegnarsi da piccoli, e chiedendo poi loro delle frasi relative a quando erano piccoli (che ho riscritto utilizzando il tempo passato) e poi ho chiesto loro di disegnarsi da grandi, scrivendo anche in questo caso frasi da loro dettatemi sui loro sogni e sulle loro aspettative per il futuro.
Partendo da questo lavorerò, alla fine dell’anno, su passato presente e futuro collegandomi dunque alla storia con l’italiano.
Ci sarà poi la possibilità di collegarsi con scienze parlando delle parti del corpo e con l’arte vedendo i loro progressi nel disegnare il loro corpo dall’inizio dell’anno ad ora e da ora alla fine dell’anno.
Cosa ne pensate dell’interdisciplinarietá? La trovate proficua?
.
.
.
#teacherblogger #teacher #maestreblogger #blog #followforfollow #likeforlike #lamaestrachiara #teacher #interdisciplinarieta #edu #education #primatyschool #history #italian #pastpresentfuture #teacherlife #teachersofinstagram #teachersfollowteachers #teachersofig #teachergoals



📖DopoScuola📖
Come gestite il gruppo di bambini all’interno di attività doposcolastiche? In @educhiamabassano, per scelta, favoriamo l’eterogeneità. Molte volte, alle riunioni di presentazione del servizio, i genitori sono scettici riguardo questa metodologia ma una volta che spieghiamo i punti di forza che questa gestione del gruppo ha ed ancora più una volta che i genitori vedono questa modalità operativa in pratica con i loro figli ne restano entusiasti. Perché? Quali sono i benefici?
1. 🧠 CONCENTRAZIONE: i bambini non avranno compiti comuni da fare e dunque saranno concentrati nel loro compito senza distrarsi o distrarre i compagni.
2. 🌿CONSAPEVOLEZZA: i bambini sapranno scindere i momenti di gioco dai momenti dedicati ai compiti e dunque risulterà più facile condividere delle regole per ogni momento dell’attività.
3.👫RELAZIONI: i bambini saranno stimolati nell’intraprendere nuovi relazioni e nel non soffermarsi solamente sugli amici o sui bambini che già conoscono.
4. ✏️AUTONOMIA: immaginatevi un gruppo di bambini di prima che ha come compito quello di scrivere delle parole che iniziano con A, se i bambini sono vicini quale può essere il risultato? Essendo i bambini invece divisi non sulla base dell’età o della classe ma su altre caratteristiche, non ci saranno rischi di svolgere compiti in “gruppo” ma ognuno svolgerà il tutto autonomamente, rispettando i propri tempi, commettendo errori e poi correggendoli grazie anche all’aiuto dell’educatrice.
5. 👩‍🏫GESTIONEdelGRUPPO: grazie a questa tipologia di scelta si evitano momenti di distrazione, perdite di tempo, divagazioni e distrazioni. Permettono dunque di avere un lavoro di qualità pur diminuendo drasticamente il tempo di lavoro.
E voi, cosa ne pensate? Siete a favore o contro il gruppo eterogeneo?
.
.
.
#lamaestrachiara #doposcuola #gruppoeterogeneo #compiti #aiutocompiti #instafollow #instalike #followforfollow #teacherblogger #maestreblogger #edchat #edleaders #edu #education #educhat #parents #principals #students #teachers #superintendents #earlyed #elemschool #preschool



 

📖Lettura&Co • Questo libro arriva direttamente dalla libreria della mia bimba (10 mesi). Herve Tullet è molto conosciuto per i suoi libri “interattivi”. Amo questo autore perché la sua è un’interattivitá classica e non iperstimolante come può essere quella dei tanti libri che suonano o si illuminano ipereccitando i bambini. Questo è un libro che ancora si basa sull’importanza della relazione tra chi legge e chi ascolta (sia essa la relazione intima mamma-bimbo, sia essa la relazione più aperta maestra-classe). La lettura si modificherà (spontaneamente) a seconda dei bimbi ai quali lo state leggendo ed è proprio questo il motivo per cui questo albo illustrato è adatto ad un bimbo di 10 mesi così come ad un bimbo di 5 anni!
All’interno delle pagine troverete dei “consigli” per animare il libro, nelle mie stories troverete qualche foto delle pagine che vi permette di capire meglio la tipologia di libro!
Buona gioco-lettura a voi ed ai vostri bimbi! 📕Titolo: oh! Un libro che suona
✏️Autore: Hervé Tullet
👶🏻Età: 0+
♥️Particolarità: dinamicità
💲Prezzo: €12,00

#lamaestrachiara #maestra #teacher #book #hervetullet #albiillustrati #ohunlibrochesuona #dinamicita #letturaanimata #parents #mum #dad #family #italy #instafollow #followforfollow #likeforlike #instabook #instakids #whatmamadidnext #wmdn #womoms

 



Da sempre tutti ci dicono che la lettura di libri ai bambini è molto importante per lo sviluppo del linguaggio ma, nonostante questo, molte volte sono i nostri bimbi a doverci richiedere esplicitamente la lettura di una storia!

Andiamo a vedere assieme i vantaggi della lettura condivisa e cerchiamo delle strategie per fare in modo di ricavare un momento nostro e dei nostri bambini che diventi una sorta di routine: un’abitudine positiva e rilassante (oltre che formativa) sia per noi, sia per loro!

Si consiglia di cominciare la lettura di libri ad alta voce ai propri figli sin dalla primissima infanzia, sin da quando sono neonati. È stato infatti provato che questa buona abitudine aiuta a:



Come possono convivere libertà e regole? Se diamo alle parole il giusto significato scopriamo che questi due concetti non solo convivono benissimo tra loro ma sono uno la continuazione dell’altro: un binomio perfetto.

Il concetto di “Libertà” viene quasi sempre inteso come un “poter fare tutto” mentre il concetto di regola è comunemente associato ad un limite, ad un vincolo: due significati dunque apparentemente opposti eppure tanto complementari… andiamo a scoprire perché e soprattutto andiamo a vedere come si può far convivere all’interno delle mura delle nostre case la libertà nostra e quella del nostro bambino.



Tuo figlio studia ore e ore al giorno ma i risultati non giustificano il tempo dedicato allo studio? Stai leggendo l’articolo giusto! Questa situazione e’ infatti assai diffusa ed il risultato e’ sempre (..o quasi..) lo stesso: ragazzi stanchi e genitori affaticati e preoccupati.

Lo sforzo non corrisponde alla resa…perchè?

Molte volte gli studenti si rassegnano pensando di non essere all’altezza del compito e molte volte i genitori pensano i figli mentano sulle ore di studio che svolgono o siano sovrappensiero finché si dedicano allo studio. In realtà non e’ sempre cosi’!


13 dicembre 2018

 Eccoci al primo appuntamento domenicale di questa nuova rubrica a cura di @educhiamabassano.

Abbiamo deciso di cominciare raccontandovi un po’ di Maria Montessori: celebre pedagogista madeinitaly vissuta a cavallo tra il 1800 e il 1900 che, nei suoi scritti, condivide un metodo educativo da lei stessa sperimentato esempio per molti educatori, insegnanti e…


13 dicembre 2018

La Domenica e’ giorno di relax, di pausa, di lettura, di riflessione …perché non fissare un nuovo appuntamento settimanale?
Abbiamo deciso di inaugurare con oggi un nuovo spazio social dedicato al mondo dell’educazione, dei bambini, dell’infanzia e dell’adolescenza.